Psicologo iscritto all’Ordine Nazionale degli Psicologi, Albo della Provincia di Trento, il Dott. Michele Facci segue l’orientamento psicologico cognitivo-comportamentale. In modo particolare si occupa di attività clinica, di consulenza e di formazione nei seguenti ambiti:  infanziaadolescenzagenitorialità, psicologia di coppia, internetnuove dipendenzepsicologia del lavoro con attenzione alla gestione dell’ansia e dello stress lavoro-correlato. Il Dott. Facci è specializzando in Psicoterapia dello Sviluppo e dell’Adolescenza ad indirizzo Psicodiagnostico Clinico e Forense, con approccio Cognitivo-Comportamentale presso l’Academy of Behavioural Sciences (AcaBS) di Brescia

Ha collaborato con numerose aziende, in particolare con le Edizioni Centro Studi Erickson SpA dove è stato responsabile dell’offerta formativa proposta a scuole e servizi socio-assistenziali o sanitari. Ha svolto e svolge consulenze e attività formative in tutto il territorio nazionale ed è stato ospite di numerose trasmissioni televisive. Ha pubblicato diversi libriarticoli e paper di ricerca scientifica nell’ambito della psicologia. Sul sito ufficiale del Dott. Facci, www.michelefacci.com, potrai vedere tutte le pubblicazioni, gli eventi e gli interventi su tv, radio o media nazionali.

Studio di Psicologia del dott. Michele Facci, sede di Trento: https://www.studiopsicologiatrento.it.

Studio di Psicologia del dott. Michele Facci, sede di Milano: https://www.psicologo.mi.it.

Psicologa e Psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo – costruttivista iscritta all’Ordine degli Psicologi della Provincia Autonoma di Trento con n° iscriz. 794.
Ho maturato esperienza clinica con adolescenti e adulti.

Nella stanza della psicoterapia accolgo le persone, con la propria narrazione di vita e i propri sentimenti. Ascolto i loro segreti, i loro timori e e le loro gioie, accettando con rispetto la loro storia qualsiasi essa sia. Credo che ogni storia sia vera, dal punto di vista di chi la racconta.
In punta di piedi provo a cogliere il significato delle loro esperienze. Si percorre insieme un’avventura nel tentativo di trovare a quattro mani nuove direzioni, talvolta emozionandosi o commuovendosi insieme.
Trovo che fare la psicoterapeuta sia un lavoro meraviglioso. Le persone ti permettono di entrare nel loro intimo, ti accompagnano nei loro ricordi, nelle loro fantasie o paure, nei sentieri o grandi strade già intraprese, nelle amare delusioni o nei loro sogni. Ti chiedono di prenderle per mano per fare strada a quella scelta di futuro che desiderano ma ancora rischioso e incerto, altre invece di rimanere silenziosamente accanto e guardarle con fiducia riorganizzare quel passato ancora disordinato. Ogni volta mi sento riconoscente e grata per questa fiducia dimostrata e per quello che si crea dentro la stanza.​